EROICA. 18 rossoneri della Legnanese sulle Strade Bianche

DSC_3113

Se Legnano, martedì 16 settembre, ha incorniciato una Coppa Bernocchi con un pout pourri di campioni internazionali, domenica è stata la U.S. Legnanese 1913 ad andare in trasferta fin sulle colline toscane a Gaiole in Chianti, in provincia di Siena.
Motivo? L’Eroica, un corsa nata nel 1997, che offre l’opportunità di pedalare sulle strade bianche del Chianti senese, della Valdarbia e della Valdorcia, luoghi dove poter ricercare le autentiche radici del ciclismo pulito, in un contesto naturale ancora non inquinato dalle industrie.
I 18 eroi, guidati dal presidente Roberto Damiani, tra veterani e primini, hanno raggiunto Gaiole in Chianti nel primo pomeriggio di sabato e domenica 5 hanno corso sulle strade bianche, accompagnati dalle inseparabili biciclette con almeno trent’anni di onorata anzianità, dotate di tre caratteristiche fondamentali, che resuscitano giustamente la tradizione ciclistica:
- fili dei freni esterni,
- leve dei cambi al telaio,
- pedali con cinghiette e non a sgancio.
Anche in questa edizione 18 maglie del centenario hanno puntellato le strade toscane e una è stata consegnata in segno di gemellaggio con gli organizzatori dell’Eroica.
I nostri eroi si sono cimentati a scelta sui percorsi di 75 km, di 135 km e 205 km detta ‘’l’autentica’’ Eroica, con oltre 3700 metri di dislivello e una media di 15 ore di pedalate, immersi nelle vigne senesi.
Oltre al grande impegno ciclistico e lo spirito sportivo che avvolge questa manifestazione, il gruppo, come ovvio, è stato fortemente impegnato nel gustare fiorentine, ribollita senese e pecorino toscano, il tutto ben innaffiato dal Chianti che in quelle zone è… di casa.

Jacopo Bogo