Ciclismo, da Legnano a Superga per conquistare il tricolore: sarà battaglia tra Aru e Nibali

Sarà il duello tra il campione in carica Vincenzo Nibali e Fabio Aru, protagonista al Giro d’Italia, il piatto forte del campionato italiano su strada che il 27 giugno partirà da Legnano per arrivare alla basilica di Superga. L’Us Legnanese 1913 organizza la partenza del campionato italiano professionisti su strada e di quello donne èlite, rispettivamente per una distanza di 219 chilometri e di 130,500: l’allestimento della gara coinvolge Lombardia e Piemonte ed è in collaborazione con l’Associazione Ciclistica Arona. La corsa tricolore per eccellenza mancava dalla città del Carroccio dal 1984, quando la maglia di campione d’Italia fu assegnata in coincidenza con una Coppa Bernocchi a Vittorio Algeri. «PER TUTTA la città – spiega il presidente dell’Us Legnanese, Roberto Damiani – sarà una grande festa: le prime a partire da largo Tosi saranno le donne intorno alle 10, poi alle 11.15 sarà la volta degli uomini». Alla gara tricolore maschile l’Us Legnanese 1913 ha voluto fare un abbinamento di prestigio per il vincitore: «Chi al termine della gara sul podio indosserà la maglia di campione nazionale si porterà a casa anche la novantacinquesima edizione della Targa d’oro Città di Legnano». Per il percorso del campionato italiano, oltre al momento della partenza, ci sarà dopo circa quarantacinque chilometri di corsa un secondo passaggio nella città di Legnano dopo aver attraversato i Comuni di San Vittore Olona, Parabiago, Nerviano, Bareggio, Sedriano, Vittuone, Corbetta, Magenta, Marcallo con Casone, Mesero, Inveruno, Busto Garolfo e Villa Cortese per dirigersi poi verso la zona del Novarese.