La Legnanese incontra Ercole Baldini

“Ercole Baldini conserva ancora un ricordo vivissimo della vittoria della Targa d’oro – Città di Legnano stravinta nel 1954” così racconta Danilo Cribiò, socio della Legnanese che, insieme a Giorgio Bittanti e Sergio Venturini, ha portato i colori rossoneri in casa del campione olimpico su pista a Melbourne nel 1956, maglia rosa nel 1958 e recordman dell’ora.
Un legame affettivo lega Danilo al “treno di Forlì”: “è stato il mio primo eroe sulle due ruote, è una persona estremamente gentile e semplice. L’ho contattato grazie ad un altro corridore, Vittorio Seghezzi, che mi ha passato il numero di telefono. A casa sua, a Villanova di Forlì siamo finiti in un turbinio di ricordi e aneddoti: da quando gli dissero che se correva a Legnano in Lombardia avrebbe fatto una grande carriera fino all’Olimpiade di Melbourne in cui cantò l’inno di Mameli senza orchestra.”
Prosegue il viaggio della Legnanese  tra grandi personaggi dello sport come Fiorenzo Magni, Alfredo Martini, Ercole Baldini, Gino Bartali, Filippo Inzaghi, Messner e altri; esempio di una sconfinata passione per lo sport e per le grandi imprese.
4eb