PER CHI SUONA LA “MARTINELLA”?

“Una società che esiste e resiste da oltre 100 anni […]

é qualcosa di davvero glorioso per la nostra città”
Gianbattista Fratus

 

 

Sabato 3 marzo, la Famiglia Legnanese ha conferito all’U.S. Legnanese 1913 la “Martinella d’Oro”, riconoscimento che storicamente viene assegnato alle associazioni legnanesi più meritevoli e che non veniva assegnato dal 2009. La decisione è stata presa all’unanimità dal Consiglio, in occasione

 dell’organizzazione della centesima edizione della Coppa Bernocchi e “per l’impegno continuo nel promuovere l’attività ciclistica nella Città di Legnano”, si legge nelle motivazioni.

Nella sala di Villa Jucker, oggetti preziosi hanno testimoniano alcune tappe storiche della Sportiva, come la prima Coppa vinta dalla società nel 1913, la Coppa Bernocchi del 1934 e il Collare d’Oro al merito sportivo conferito dal Coni nel 2015, insieme a una bicicletta Legnano d’epoca.

A ribadire le motivazioni della premiazione anche il sindaco di Legnano Giambattista Fratus:Una società sportiva che accoglie in sé due valori importanti della nostra città . Uno è quello sportivo: una società che esiste e resiste da oltre 100 anni, che riesce a fare una gara così importante come la Coppa Bernocchi per cento edizioni, una gara importante a livello nazionale e internazionale, é qualcosa di davvero glorioso per la nostra città. La seconda cosa è che questa Coppa porta il nome di un imprenditore, Antonio Bernocchi, e del mondo della finanza prima con Banca di Legnano e poi con Banca Popolare di Milano, oggi Banco BPM. La città è sempre pronta a sostenere lo sport e gli imprenditori che portano il nome della nostra città in giro per il mondo, allora come oggi. Forse non ci sono più le imprese con centinaia di operai, ma ci sono delle eccellenze che ci rendono orgogliosi di essere nel nostro territorio”.

Il presidente Mauro Mezzanzanica, chiamato a ritirare il prezioso premio, ha voluto onorare la dedizione dei tanti volontari che da anni lavorano dietro le quinte per garantire alla società di continuare a scrivere capitoli di storia. Volontari rappresentati da due personaggi cardine come Pino Pagani e Pinuccia Cittera Brugnoni, iscritti storici della società rossonera.

L’ U.S. Legnanese 1913 è lieta di condividere l’orgoglio di questa serata che si assomma all’orgoglio per il lavoro svolto con gli esordienti, “i futuri campioni”, come li ha definiti il Sindaco Fratus, l’orgoglio per essere inseriti nel calendario UCI Europe Tour e nel Trittico Lombardo insieme alla TreValli Varesine e alla Coppa Agostoni,

Non potevano mancare doverosi, ma ancor più sentiti, ringraziamenti all’Amministrazione, all’assessore Rizzi, a Mino Colombo, alla Famiglia Legnanese e a tutti coloro che sostengono l’U.S. Legnanese 1913, la Coppa Bernocchi… e la storia della Città di Legnano.

 

Altre notizie che ti potrebbero interessare

4° Randonnée Coppa Bernocchi
Gioco di Squadra: Autocentauro
Il logo della 100° Coppa Bernocchi
Splendido concerto rossonero
Pubblicato il 4 marzo 2018