Diretta Live – 102° edizione Coppa Bernocchi

Segui minuto per minuto la diretta live della Coppa Bernocchi!

Ore 16.32 A breve l’ordine d’arrivo e i relativi distacchi di questa Coppa Bernocchi

Ore 16.30 Molano regola Fiorelli nella volata per le posizioni di rincalzo.

Ore 16:26 Quarto posto per Battistella che precede Pinot e Puppio.

Ore 16:25 Alessandro Covi batte Fausto Masnada nella volata per il secondo posto.

Ore 16:21 VINCE REMCO EVENEPOEL SUL TRAGUARDO DI ROVIGO LA 102ESIMA COPPA BERNOCCHI!

Ore 16:17 E’ ufficiale il dietro-front della direzione gara, il gruppo finirà comunque la corsa.

Ore 16:12 Ultimo giro.

Ore 16:05 10 km alla fine, la corsa è praticamente in archivio. Remco Evenepoel conserva 2′ sui cinque inseguitori, tutti gli altri fuori gara!

Ore 16:03 Dimostrazione di forza ai limiti dell’assurdo di Evenepoel, 1’45” sugli altri fuggitivi e uomini del gruppo che scendono dalle bici per evitare il doppiaggio

Ore 16:01 Mancano 15 km all’arrivo, tra poco il gruppo verrà deviato verso i pullman delle rispettive squadre prima che i corridori passino sulla linea d’arrivo.

Ore 16:00 Il capitano della Deceuninck transita per la prima volta sul traguardo, inseguitori a 1’22”.

Ore 15:57 Primo passaggio da viale Toselli, 8 minuti e 6 secondi dal gruppo.

Ore 15:53 Samuele Battistella prova a riportare sotto i fuggitivi, ma l’impressione è che non ci sia più trippa per gatti. Stato di forma esagerato per il giovane belga che continua a guadagnare.

Ore 15:51 La pedalata di Remco Evenepoel è più che convincente, il suo vantaggio sugli inseguitore cresce chilometro dopo chilometro: 40” adesso il margine del belga.

Ore 15:42 Evenepoel ha lanciato un’azione solitaria in pianura ai meno 30 dall’arrivo!

Ore 15.35 L’arrivo di oggi è posizionato nei pressi dello splendido castello medievale di Legnano. L’ultimo circuito misura 5,8 km e sarà da ripetere tre volte, occhio alle curve e all’asfalto viscido che può tradire i corridori

Ore 15.30 Si allenta la spinta del gruppo, sempre più probabile che saranno i sei battistrada a giocarsi la 102esima Coppa Bernocchi.

Ore 15:27 Evenepoel e il compagno di squadra della Deceuninck Fausto Masnada sono i favoriti d’obbligo a questo punto della corsa. Gli altri quattro compagni di fuga appartengono tutti a formazioni diverse.

Ore 15:25 I corridori hanno concluso il circuito della Valle Olona, ripetuto sei volte. Ora si dirigono verso il tracciato cittadino di Legnano per gli ultimi chilometri di gara.

Ore 15:23 La forte pioggia, accompagnata da scarsa visibilità, impedisce agli elicotteri della TV che dovrebbero seguire la corsa di decollare. Davvero un tempo da lupi quest’oggi in quel di Legnano.

Ore 15:20 Gruppo segnalato a 4’09”. 46 km all’arrivo.

Ore 15:18 Questo l’ordine di passaggio al GPM: 1.Evenepoel, 2.Pinot, 3.Masnada. Il giovane Antonio Puppio ha perso nuovamente le ruote dei compagni di fuga sulle ultime rampe del Piccolo Stelvio ma si è riportato sotto nel primo tratto di discesa.

Ore 15:15 Grande ritmo per gli uomini in fuga, sono in avanscoperta da più di 80 km. Il gruppo al momento non recupera.

Ore 15:05 Ben 13 della 24 squadre al via quest’oggi sono formazioni World Tour: mai così tante nella storia della Coppa Bernocchi.

Ore 15:00 Corridori entrati nell’ultimo giro del circuito, quindi manca un’ultima ascesa al San Pancrazio e al Piccolo Stelvio.

Ore 14:52 Sempre Fausto Masnada davanti al passaggio del GPM. Dietro di lui Thibaut Pinot e Remco Evenepoel. Antonio Puppio transita invece con 24 secondi di distacco.

Ore 14:50 Antonio Puppio (Qhubeka NextHash), un po’ in difficoltà sulla salita di San Pancrazio.

Ore 14:45 Dopo la grande prestazione al Mondiale e l’attacco da lontano al Giro dell’Emilia, anche oggi Remco Evenepoel si sta rendendo protagonista di un’azione molto coraggiosa.

Ore 14:39 Quando mancano due giri del circuito della Valle Olona, i sei corridori al comando sono sempre Remco Evenepoel (Deceuninck), Thibaut Pinot (Groupama-FDJ), Samuele Battistella (Astana-Premier Tech), Alessandro Covi (UAE Team Emirates), Antonio Puppio (Qhubeka NextHash) e Fausto Masnada (Deceuninck).

Ore 14:35 Grande lavoro di Fausto Masnada nella fuga. La sua presenza si può rivelare decisiva per il compagno di squadra Remco Evenepoel.

Ore 14:33 Segnaliamo il ritiro di Matteo Moschetti della Trek-Segafredo.

Ore 14:31 Ora è la Eolo-Kometa a tirare il gruppo, ritardo che però rimane superiore ai 4 minuti.

Ore 14:28 Quarto passaggio al GPM, i primi tre a transitare sono stati Masnada, Pinot e Evenepoel.

Ore 14:20 Vantaggio sul gruppo rimasto quasi invariato negli ultimi chilometri. Al momento il plotone è segnalato a 4’13”.

Ore 14:17 I sei corridori all’attacco sono Remco Evenepoel (Deceuninck), Thibaut Pinot (Groupama-FDJ), Samuele Battistella (Astana-Premier Tech), Alessandro Covi (UAE Team Emirates), Antonio Puppio (Qhubeka NextHash) e Fausto Masnada (Deceuninck).

Ore 14:14 Ineos Grenadiers sempre in testa al gruppo. Per ora non sono riusciti a recuperare sui fuggitivi, ma la corsa è ancora molto lunga.

Ore 14:10 Siamo entrati negli ultimi 100 km e sono state affrontate tre delle sei ascese previste al Piccolo Stelvio.

Ore 13:47 La coppia all’inseguimento, composta da Nick Schultz (BikeExchange) e Marc Soler (Movistar) si trova ora a 1’50” di ritardo dalla testa.

Ore 13:37 I battistrada hanno 1’30” di vantaggio su Schultz e Soler e 2’13” sul gruppo, tirato dagli uomini della Ineos Grenadiers.

Ore 13:24 Staccati dal plotone troviamo Nick Schultz (BikeExchange) e Marc Soler (Movisatr), a circa 30″ dal gruppo di testa, in una posizione intermedia.

Ore 13:18 Provano l’allungo, insieme ai primi tre fuggitivi, anche Samuele Battistella, Alessandro Covi, Antonio Puppio e Fausto Masnada.

Ore 13:12 Raggiunta quota 60 km percorsi, i corridori sono al Piccolo Stelvio: transitato in prima posizione Remco Evenepoel (Deceuninck-Quick Step); secondo Thibaut Pinot (Groupama-FDJ) e terzo Samuele Battistella (Astana-Premier Tech).

Ore 13:08 Ci avviciniamo al primo tratto in salita, verso il Piccolo Stelvio, e il gruppo si è nuovamente ricompattato.

Ore 13:00 Prima ora di gara, la gara è già all’interno del circuito della valle olona, percorso da ripetere 6 volte. Il tempo è ancora implacabile, ma la gara continua a mantenere un ritmo sostenuto

Ore 12:55 Tentativo di attacco del belga Mauri Vansevenant (Deceuninck-Quick Step), anche in questo caso senza successo; recupero tempestivo del gruppo.

Ore 12:48 Il gruppo non ha alcuna intenzione di lasciar scappare i fuggitivi: ripreso Lorenzo Milesi, proprio come era successo con Pierre Latour.

Ore 12:43 40 km percorsi: situazione abbastanza cauta per il momento; Lorenzo Milesi prova ad allungare, guadagnando un vantaggio di 19″ sul plotone. Lo stesso vantaggio lo aveva acquisito prima il francese Latour, recuperato poi dal gruppo.

Ore 12:39 Al traguardo volante di Busto Arsizio transita in prima posizione Manuele Boaro (Astana-Premier Tech ieri ospite al Green Palc).

Ore 12:35 I corridori sono arrivati a Busto Arsizio, e il corridore della Total Energies è stato ripreso dal gruppo; durato poco il suo allungo.

Ore 12:25 Primo tentativo di allungo con successo: è del francese Pierre Latour (TotalEnergies), 11″ di vantaggio sul gruppo.

Ore 12:16 Al traguardo di San Vittore Olona, transita davanti a tutti Lorenzo Milesi (Beltrami-TSA).

Ore 12:13 Trascorsi intanto i primi 15 km; nessun corridore è riuscito per ora a dare lo strappo giusto e a staccarsi dagli altri.

Ore 12:07 Ha provato l’attacco anche l’azzurro Gregorio Ferri (Vini Zabù), ma nulla di fatto: il gruppo lo ha presto ripreso ed è tornato compatto.

Ore 12:03 Il primo a tentare l’allungo in queste prime battute di corsa era stato il francese Alexandre Geniez (Total Energies), ma è stato subito ripreso dal gruppo.

Ore 12.00 Sventola la bandiera a scacchi in via XX Settembre per la partenza ufficiale.

Ore 11.45 Trasferimento in Largo Tosi dove è prevista la partenza per allineamento del gruppo.

Ore 10.00 Ritrovo in Piazza San Magno, Legnano.

Le interviste

Quintana
Antonino Nibali
Colnago
Nizzolo
Remco Evenepoel
Bastoncini
Elia Viviani e Cordiano Dagnoni