#InSella con Cinelli

E’ un onore per l’U.S. Legnanese 1913, condividere la stagione “Young” categoria esordienti e allievi, insieme a Cinelli storica azienda italiana, leader nella produzione di bici da corsa, fondata nel 1947 da Cino Cinelli, vincitore della Milano-Sanremo nel 1943.

I nostri due esordienti e gli otto allievi, stanno già affrontando gli allenamenti della nuova stagione in sella alle nuove Strato Faster, telaio in fibra di carbonio, particolarmente adatto alle competizioni grazie alla sua leggerezza, rigidità e precisione. Una bici di grande carattere con geometrie aggressive che sapranno spronare i nostri Young in questa nuova stagione.

Cinelli, la bici scelta anche dal campione U23 Filippo Baroncini, come abbiamo pututo vedere alla Coppa Bernocchi 2021 (foto) e sul palco del Teatro Tallisio Tirinnanzi di Legnano in occasione della Festa del Ciclismo Lombardo.

Bio

Cinelli venne fondata nel 1947 da Cino Cinelli, ex corridore professionista, vincitore della Milano-Sanremo del 1943. Sebbene non fosse un ingegnere, Cino era un perfezionista ostinato e in soli 20 anni la sua azienda divenne leader nella produzione di manubri e attacchi da corsa. Cino inventò la prima sella con lo scafo in plastica, la Unicanitor, e costruì il mitico telaio Supercorsa, vero e proprio oggetto di culto del periodo (prodotto ancora oggi).

Nel 1979 Cino cedette la sua attività al giovane industriale Antonio Colombo (già presidente del produttore di tubazioni per biciclette Columbus). Nei prodotti Cinelli Colombo vide la perfezione tecnica del mezzo di trasporto più efficiente ed elegante mai creato. Il suo obiettivo divenne quello di comunicare questa perfezione utopica al grande pubblico. Il design il suo strumento. Nei successivi 30 anni Colombo rese i prodotti Cinelli contemporanei, coraggiosi e giocosi, unendo per la prima volta nella storia competizione, design e lifestyle, sviluppando prodotti innovativi come il Rampichino, la prima mountain bike europea, l’indimenticabile famiglia Laser, Alter, Integralter, Grammo, Passatore, e molti altri.

Fondendo Design e Performance, nella seconda metà degli anni 2000 Cinelli dà il via, grazie allo scatto fisso, al movimento del Nuovo Ciclismo, che si fonda su valori creativi, anticonformisti e controcorrente. Tutti valori ben presenti nel DNA di Antonio Colombo e di Cinelli